Domani, sabato 16 gennaio 2021, verrà sancito definitivamente il matrimonio tra FCA e PSA, ogni soggetto porta con sé una propria dote storica industriale fatta di competenze e capacità di investire nel futuro. Si discute molto sul tema del bilanciamento di questa fusione, se sia vera fusione o se sia una semplice vendita ai francesi, appare necessario fornire qualche dato per meglio comprendere quello che sta avvenendo.  Nel 2020 FCA ha subito una perdita netta di 3.2 miliardi di euro a causa delle basse vendite di alcuni modelli e della pandemia da Covid-19, di contro la compagine francese di PSA ha guadagnato 0.5 miliardi nello stesso periodo.

Basterebbe questo dato a far comprendere come le due società non siano paritetiche ma possono bensì essere complementari per modelli, mercati e nuove possibili sinergie.

I mercati appunto sono la chiave del matrimonio, nord e sud America interessano ai transalpini e la Cina interessa a FCA poiché ne è assente, l’Europa rimane fondamentale per tutti ma PSA è decisamente meglio posizionata e ha modelli del segmento B e C forti che ne sostengono le vendite nel mercato domestico…

Di seguito il testo integrale.

La FIM nasce  ufficialmente nell'ottobre del 1951, ma in realtà è già in vita dal 30 marzo 1950, quando a Milano due sindacati metalmeccanici democratici stipulano un accordo di unificazione sotto la sigla Fim e decidono di aderire alla confederazione Cisl, impegnandosi ad affermare un modello di sindacato democratico, riformista, autonomo, laico e solidaristico.


La FIM-CISL Torino e Canavese offre assistenza e informazioni per la tutela dei diritti e l’accesso a prestazioni sociali.
La FIM-CISL mette a disposizione dei suoi iscritti agevolazioni e opportunità di risparmio.


Rimani informato con i nostri articoli di approfondimento e la rubrica INFORMA FIM sui diritti del lavoratore.

Non dimenticare di dare un'occhiata alla nostra Mediateca.

 

 


×

Powered by WhatsApp Chat

× Info